OSSERVATORIO INTERNAZIONALE SULLE COMPLICANZE IN MEDICINA ESTETICA

planL’iniziativa ha trovato origine a seguito dell’analisi operata sui contenuti delle note limitazioni ai trattamenti di lisi adipocitaria sul territorio francese.

Il Progetto, denominato, “Osservatorio Internazionale sulle Complicanze in Medicina Estetica”, si propone di sviluppare un percorso sperimentale finalizzato alla individuazione, raccolta, studio e valutazione delle complicanze mediche sorte a seguito dell’impiego di tecniche di medicina estetica.

 

 

Detta finalità viene perseguita mediante la virtuosa collaborazione tra le Associazioni Scientifiche aderenti al Collegio Italiano delle Società Scientifiche di medicina estetica, in ragione dell’altissimo grado di preparazione, esperienza e professionalità necessari alla gestione di una iniziativa tanto ambiziosa.

Il Progetto “Osservatorio” avrà la finalità di costituire la prima esperienza di raccolta, studio, individuazione e valutazione delle complicanze nei trattamenti di Medicina Estetica.

La Medicina Estetica è una branca che riveste, attualmente, un importante ruolo nell’attesa di benessere che la popolazione mondiale ha maturato, non occupandosi della risoluzione del mero inestetismo, ma diagnostica anche le cause patologiche che lo hanno generato conseguendo un benessere psico-fisico per il paziente; troppo spesso i trattamenti di medicina estetica vengono ritenuti, a torto, “voluttuari”, di semplice esecuzione e di poco spessore scientifico. 

Questi gravi errori di valutazione hanno, spesso, ingenerato un approccio molto superficiale da parte dell’utenza, che crea una domanda più alta delle indicazioni terapeutiche poi clinicamente riscontrate, ma ancor peggio ha procurato la crescita vertiginosa del numero di Medici Estetici poco formati che si sono “improvvisati” professionisti del settore.
 

Tale situazione ha creato l’insorgere di talune situazioni cliniche che, spesso erroneamente, riferiscono la complicanza insorta alla sola tecnica medica impiegata, e non alla mano (sovente) inesperta del medico che l’ha eseguita.

Il Collegio, ritenendo opportuna la scissione delle ipotesi di errore da quella di evento avverso, a doverosa tutela dei pazienti (rimane infatti sempre da ricordare che eventuali complicanze derivanti da impiego di Medical Device o Farmaci devono essere comunicate dal medico al Ministero della Salute mediante apposita procedura, che ricordiamo anche sul portale dell’Osservatorio), ha inteso costituire un Osservatorio Internazionale finalizzato alla raccolta dei casi clinici riferibili alle complicanze, che una volta studiati e valutati potranno essere riferiti ad un evento avverso ovvero ad un errore di esecuzione.

 

 

La finalità perseguita è quella di riuscire a creare un bacino di raccolta dei dati clinici utili ai professionisti per saggiare la frequenza e tipologia di eventi avversi riferibili ad una determinata tecnica, e utili agli Enti Regolatori per ogni ulteriore valutazione in merito.

Il Collegio intende estendere le proprie attività di raccolta dei dati clinici sulle complicanze e studio delle linee guida, a tutti i paesi della Comunità Europea mediante coinvolgimento delle Associazioni Scientifiche di Medicina Estetica Europee, al fine di rendere al lavoro scientifico un alto grado di affidabilità in ragione della provenienza plurinazionale di dati riferibili a casi, formazione professionale, risposte cliniche eterogenee, in base alle diverse abitudini di vita, conformazione, età ecc. dei pazienti dei singoli paesi coinvolti nello studio.

Sei qui: Home INIZIATIVE OSSERVATORIO INTERNAZIONALE SULLE COMPLICANZE IN MEDICINA ESTETICA